>

Breaking News

Spirulina

spirulinaLa spirulina è un’alga azzurra dal colore però, nonostante il nome, di un verde intenso , nota da tempi immemorabili per le sue incredibili proprietà nutrizionali, terapeutiche e protettive. Nota anche agli Aztechi che la chiamavano “tecuitlati”, era una primaria fonte di cibo anche per le altre popolazioni dell’America Centrale, almeno fino al 16 secolo, ossia fino al prosciugamento dei laghi ove viveva e prolificava.

Oltre che nel lago Texoco in Mexico, la spirulina cresce nelle acque alcaline del lago Kossorom (Ciad) nell’Africa Centrale, dove la popolazione Kanembu la raccolgono, la filtrano, la essiccano e la utilizzano in cucina per la preparazione di pietanze altamente nutritive

Infatti, quest’alga è davvero un prodotto eccezionale della natura: ha un DSC_6598altissimo contenuto di proteine (circa il 60%) ad alto valore biologico, visto che contiene tutti gli aminoacidi essenziali; per fare un paragone, pur approssimativo, 100 gr di spirulina apportano circa 60 Gr di proteine, mentre un taglio di carne magra circa 25 Gr!.

Il contenuto lipidico della Spirulina è di circa il 7% il suo peso: i grassi contenuti appartengono alla famiglie dei mono e poli insaturi, con netta prevalenza degli Omega 6 rispetto agli Omega 3 e con elevate quantità di acido gamma linoleico.

Possiede un buon contenuto di Carboidrati, tra cui il ramnosio (zucchero monosaccaride aldeidico) che favorisce il metabolismo del glucosio, Vitamine idrosolubili (B1,B2, B3, B6, B9, B12, BIOTINA, ACIDO PANTOTENICO, INOSITOLO) e Vitamine liposolubili (A, D, K, ALFA-TOCOFEROLO).

Moltissimi sono i sali minerali contenuti come Calcio, Potassio, Cromo, Rame, Ferro, Magnesio, Manganese, Fosforo, Selenio, Sodio e Zinco. Diversamente da altre alghe marine, non contiene IODIO

Contiene importanti pigmenti per la salute come la zeaxantina, , la clorofilla-a, ficobilline, ficocianine, caroteni.

Per quanto riguarda le controindicazioni, le persone che seguono terapie anticoagulanti dovrebbero consultare un Medico Nutrizionista, stante l’elevata presenza di Vitamina K; inoltre, considerata la presenza dell’aminoacido essenziale fenilalanina, in misura di circa 3 Gr su 100 Gr di prodotto, il consumo di Spirulina dovrebbe sconsigliarsi a coloro che sono affetti da Fenilchetonuria, una rara malattia genetica che impedisce di metabolizzare tale elemento.

L’ Agenzia Spaziale Europea e la Nasa hanno inserito quest’alga tra gli alimenti primari da coltivare durante le missioni di lunga durata.

Proprietà attribuite alla Spirulina:

RICOSTITUENTI e ANTIANEMICHE:
La combinazione di apporti nutritive, vitamine ergogeniche, fitonutrienti, minerali favoriscono il metabolismo energetico. La presenza di Ferro in forma biochelata (facilmente disponibile) e aminoacidi essenziali facilitano la sintesi dell’emoglobina e, dunque, dei globuli rossi. E’ utile per questo motivo anche durante periodi di convalescenza.

DIMAGRANTI E CONTROLLO DEL PESO
Ha un bassissimo contenuto calorico (390 Kcal per 100 Gr) e un ottimo apporto nutrizionale e, dunque, contribuisce al depauperamento nutritivo tipico delle classiche dietre dimagranti. L’azione sul sistema nervoso dell’aminoacido fenilalanina (presenti nella spirulina in circa il 2,9%) contribuisce alla riduzione degli stimoli della fame e determinazione del senso di sazietà.

DETOSSICANTI, ANTIOSSIDANTI, ANTIVIRALI, ANTI RADICALI LIBERI

IMMUNOSTIMOLANTI E EPATOPROTETTIVA
Alla Spirulina sono attribuite proprietà immunologiche e antivirali grazie alla presenza di Acido gamma-linoleico (GLA) e Acido cis-linoleico (LA), che attivano la produzione di prostaglandine della serie 1 (PGE-1), note per avere proprietà vasodilatatrici, proimmunitarie, antinfiammatorie e antiaggreganti piastriniche. Inoltre, la presenza di Beta-glucani potrebbe potenziare le difese organiche con un aumento dei macrofagi e dei linfociti.

ANTIINFIAMMATORIA, ANTICOAUGULANTE, VASODILATATRICE
Tali attività vengono attribuite alla Spirulina grazie alla presenza di ficocianine e dalla loro azione inibente la perossidazione lipidica e della cicloossigenasi-2 e da effetti inibitori dose dipendente nei confronti della produzione di prostaglandine-E2 (PGE2).
Alcuni studi sui topi con diabete indotto a cui è stato somministrato per 4 settimana della spirulina in dosi specifiche, dimostrano un’azione inibente la formazione di steatosi epatica

DOSE CONSIGLIATA:

Essendo un “superfood” è necessario fare attenzione al fatto che le sue caratteristiche potrebbero interferire con l’assunzione di medicinali che si stanno eventualmente assumendo: non ci stancheremo mai di dire che è sempre necessario un medico, nutrizionista, per aiutare ad orientarsi sui cambiamenti della propria dieta. E’ un investimento di sicuro beneficio.

Normalmente la dose che consigliano è di 10 Gr al giorno, un dosaggio minimo in grado di coprire da solo il fabbisogno di Vit A e Ferro.

E’ importante che l’azienda che confeziona l’alga, faccia analizzare l’alga perchè essa, come molti altri alimenti (aflatossine nei cereali e metalli pesanti nelle alghe marine) può, in rari casi, esser soggetta a contaminazione da sostanze tossiche.

Tabella nutrizionale della spirulina essicata:

Puoi anche scaricare la Tabella nutrizionale della Spirulina in formato pdf.