Oleolito di Calendula

Oggi vi diamo una ricetta per un oleolito davvero interessante, fatto con una pianta dalle molteplici virtù.

calendula fioreOltre ad essere bellissima, la Calendula Officinalis possiede infatti molteplici e straordinarie proprietà terapeutiche: antiinfiammatorio naturale, antisettico, disinfettante, cicatrizzante, cura e ripara i tessuti irritati ed è molto utile contro la cattiva digestione e le infezioni del tratto gastrointestinale.

La ricetta che vi proponiamo è un vero toccasana contro le bruciature, le scottature, le punture di insetto e gli eczemi. Può essere utilizzato anche per la protezione dai raggi solari per la presenza di caroteni (attenzione però che non ha “filtri”) e risulta utilissimo per gli eritemi da pannolino e come olio da massaggio per i bambini piccolissimi!

Ingredienti:

  • 100 ml di Olio Extra Vergine di Oliva Biologico
  •   50 ml di Olio di Mandorle Dolci
  •   15 gr di Fiori secchi di Calendula
  •    2,5 gr di Vitamina E (Tocoferolo)

Procedimento:

Prendete i fiori di calendula ed inseriteli in un vaso di vetro. coprite con entrambi gli olii.

Lasciare a macerare al buio per un mese, agitando su e giù il vaso una volta la mattina ed una volta la sera. Se avete tempo, una volta al giorno potete esporre al sole per 1,5 ore il vaso oppure mettere a fianco ad una fonte di calore tiepida.

Trascorso il mese di macerazione, filtrate più volte il macerato con un tessuto di cotone a maglia fine, fino a quando non avrete eliminato tutti i residui.

Aggiungete 2 Gr di Tocoferolo (Vitamina E) ogni 100 ml di oleolito preparato, in modo che il Vs oleolito abbia un maggior concentrato di nutrienti e antiossidanti e si conservi meglio.

In ogni caso, il tempo di conservazione è di 12 mesi se imbottigliato nel vetro scuro; aperto dura 4-6 mesi.



Related Articles

Burrocacao alle Mandorle e Karitè

Questa ricetta è perfetta per ottenere un ottimo burrocacao idratante, protettivo e rigenerante. Il primo passo per ottenere un risultato

Tintura Madre di Calendula

Questa ricetta, direi classica, è utilizzabile sia per un uso interno sia per un uso esterno. Esternamente la tintura madre

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.