Quinoa

quinoa

Quinoa, madre di tutti i semi

A volte è strano pensare come un vegetale che si è usato per millenni possa scomparire dalle abitudini alimentari per tornare, quasi d’improvviso, come panacea di tutti i mali.

In effetti la Quinoa è un vegetale davvero particolare.

Anzitutto non appartiene, come molti pensano, alla famiglie delle graminacee e pertanto non è un cereale, ai quali continua ad accostarsi per una mera classificazione merceologica o, forse, perchè assomiglia fisicamente al miglio o, ancora, per l’alto contenuto di amido della sua farina.

Appartiene invece alla famiglia delle chenopodiacee (la famosa famiglia che annovera gli spinaci e la barbabietola…famosa si fa per dire) ed è una pianta quinoa_041211_380pxBerbacea annuale, di difficile coltivazione, che possiede un panicolo di preziosissimi frutti-semi pieni di interessanti sostanze nutrizionali che la differenziano di buona misura dai cereali, prima fra tutti la presenza di proteine a medio-alto valore biologico e la totale assenza di glutine.

Tali virtù erano conosciute sin dai tempi degli Incas, che difatti la soprannominavano “Chisiya Mama”, ossia “madre di tutti i semi” e la veneravano come vera e propria pianta sacra…almeno fino all’arrivo di Colombo e dei coloni europei che la “estirparono” e ne sostituirono la coltivazione con il Grano (cristiano) per ovvi motivi religiosi.

Di fatto, oggi è l’alimento principale delle popolazioni andine, da sempre coltivata ad altitudini comprese tra i 3800 e i 4200 mt, in particolare nelle Quinoa harvest in Boliviazone Salar, Oruro e Potosì. La maggior produzione la troviamo in Perù ed in Bolivia. Il 2013 è stato dichiaratoda parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite “Anno della Quinoa”, come riconoscimento per i popoli andini che hanno mantenuto, conservato e protetto questo prezioso alimento per le generazioni presenti e future e come buon esempio di biodiversita e capacità di vivere in armonia con la natura.

In considerazione del fatto che è molto difficile la produzione in zone diverse dal Sud America, negli ultimi 8 anni la richiesta di questo pseudo cereale è enormemente aumentata, anche a fronte della riscoperta di cibi sani e salutari… tanto da farne triplicare il prezzo

Contiene FIBRE, utili ad abbassare l’indice glicemico nei pasti ed il colesterolo, MINERALI come Magnesio, Fosforo, Ferro (di difficile assorbimento) e Zinco.

I LIPIDI, modesti in quantità, hanno un corretto bilanciamento tra gli acidi grassi

Contiene tutti e 9 AMINOACIDI ESSENZIALI e ha un buon equilibrio tra PROTEINE e CARBOIDRATI: le proteine raggiungono il 14% della massa del prodotto, molto di piu rispetto ai cereali ma comunque inferiore dell’avena, del riso selvatico e dei preziosissimi legumi.

E’ una fonte di VITAMINE B2 (RIBOFLAVINA), ritenuta in grado di ridurre gli attacchi di emicrania e di favorire i processi metabolici delle cellule cerebrali e muscolari. Contiene medie quantità di VITAMINA C e VITAMINA E, in grado di proteggere l’apparato circolatorio e contrasta i RADICALI LIBERI

La Quinoa è ricca di gruppi metilici: ha un alto contenuto di TRIMETIGLICINA, sostanza che negli ultimi tempi è stata oggetto di studi per la sua azione protettrice del DNA e si presume avere un grande potenziale anti invecchiamento e anti tumorale.

NON contiene GLUTINE, pertanto può tranquillamente esser consumata dai celiaci.

Come per l’amaranto, la QUINOA è ottima abbinata ad altri cereali e verdure, ma anche per la preparazione di dolci, a condizione che si consideri che essa non è in grado di creare la rete glutinica pertanto non è idonea – da sola – alla lievitazione.

Nel nostro punto vendita di Mestre la potete trovare nella qualità top, la Quinoa Real, rossa e/o gialla,

Raw Red and White Quinoa Grainsanche da germoglio. Quest’ultima è particolarmente ricca di sostanze nutrizionali in quanto, da una parte l’attività enzimatica dei semi aumenta la concentrazione vitaminica e dall’altra non necessitando di trattamenti termici ne viene preservata la vitalità.

Non esiste, come molti ci chiedono, un commercio di Quinoa fresca, probabilmente venduta solo nei territori di produzione.

PROPRIETA NUTRIZIONALI

La Quinoa è un alimento fantastico da un punto di vista nutrizionale ed è caratterizzata da basso apporto calorico (circa 372 Kcal per 100 Gr di prodotto)

Contiene FIBRE e minerali come MAGNESIO, FOSFORO, FERRO e ZINCO; è’ un’ottima fonte di PROTEINE, contiene GRASSI in prevalenza INSATURI.

Contiene tutti e 9 AMINOACIDI ESSENZIALI (isoleucina, triptofano, istidina, lisina, leocina, metionina, fenilalanina, e ha un buon equilibrio tra PROTEINE e CARBOIDRATI

E’ una considerevole fonte di VITAMINE B2 (RIBOFLAVINA), ritenuta in grado di ridurre gli attacchi di emicrania e di favorire i processi metabolici delle cellule cerebrali e muscolari. Contiene VITAMINA C e VITAMINA E, in grado di proteggere l’apparato circolatorio e contrasta i RADICALI LIBERI

100 Gr di Quinoa contengono 71,2 Gr di carboidrati, 11,5 Gr di proteine, 66 Mg di Calcio, 8,5 Mg di Ferro.

La Quinoa è ricca di gruppi metilici: ha un alto contenuto di TRIMETIGLICINA, sostanza che negli ultimi tempi è stata oggetto di studi per la sua azione protettrice del DNA e si presume avere un grande potenziale anti invecchiamento e anti tumorale.

NON contiene GLUTINE, pertanto può tranquillamente esser consumata dai celiaci a condizione che venga prodotta in stabilimenti appositi che escludano il rischio di contaminazioni crociate

Infatti, macinando i chicci di Quinoa si ottiene una farina completamente priva di glutine ed è un importante alimento per i vegetariani e per tutti coloro che vogliono nutrirsi con alimenti sani ed equilibrati. Riassumendo, questo seme è importante:

  • Per coloro che soffrono di allergia alimentari come la celiachia, visto che non contiene glutine
  • Per coloro che soffrono di ipertensione e/o mal di testa, per il suo alto contenuto in magnesio e riboflavina
  • Per coloro che vogliono mangiar sano e mantenersi giovani, visti il potere anti ossidante di molti dei suoi elementi

Clicca qui per avere la Tabella Nutrizionale completa:

Tabella Quinoa

Nella sezione ricette potrete trovare molti modi e usi per inserire la Quinoa in cucina e nella nostra alimentazione.

In generale, per la preparazione base è sufficente cuocerla in un pentolino con il doppio di acqua per circa 15 minuti ed è buona norma sciacquare la stessa prima di iniziare a cuocere i chicchi, in modo togliere le tracce di amaro dovute alle saponine.



No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.